colore


rosso

bruno

consistenza

blu

oscurità

luce

ombra

verde

iridescente

oro

giallo

materia

  John Christie
 
 
>18.3.1997:

Questo è il marrone che amo.
Ruvido ed opaco un colore che cancella e ricopre.
In particolare questo a base d'acqua, che si usa come supporto per le foto, è molto simile alla pittura per trattare la ruggine.

Un lavoro che da sempre soddisfazione, spazzare via i trucioli e applicare questo bellissimo colore che copre e cura la ruggine. Ma non mi risolvo mai a finire, a coprire il marrone.
E come se l'intero processo, il rinnovamento, fosse ancora in atto quando di fatto è iniziato e finito con la prima passata, direi quasi primigenia

. Dipingere il rosso della ruggine con questo marrone-rosso è un quasi omeopatico, trattare simile con simile.
….
Da quando ieri ho cominciato a dipingere queste pagine è successo qualcosa di strano… si sono trasformate da pagine ad oggetti… non solo per come si sono irrigidite e curvate, è come se fossero diventate pittura solida. Poi questa mattina ho trovato questa citazione tratta da un'intervista con Beuys del 1984.

"… Ero alla ricerca di un colore (Il brunorosso) che non fosse esperito per nulla come un colore ma come una sostanza… Diciamo quasi un'espressione scultorea attraverso un colore che non era colore. …."

J.C.

 
 

rust/iron
marzo 1997
8 pagine 10x150 mm

 
 prf1 | prf2 |
 
 credits

J. Berger , J. Christie - I send you this cadmuinm red
Actar - Barcellona