colore


rosso

bruno

consistenza

blu

oscurità

luce

ombra

verde

iridescente

oro

giallo

materia

  John Berger
 
 
>2.4.1999:

Kandinsjky si chiese di che forma fosse il giallo e tu l'hai rappresentato con un disco, come un sole. Io credo invece che dei colori primari, il giallo sia una macchia.

Questo per dire che prende la forma di ciò che colora ma non ne ha una sua propria. (l'oro e l'ocra sono una cosa differente). Così se il giallo è una macchia non può essere una forma geometrica.

La cosa più gialla che mi riesce di ricordare è lo zafferano, che allo stesso tempo un colore e un sapore.
...
Mi sembra poi che la maggior parte dei fiori sia gialla, poi bianca , quindi blu o viola, raramente rossi.

Ma - e questo è la parte eccitante - il giallo dello zafferano esce dal rosso. Dai piccoli stami rossi che inumiditi macchiano di giallo. E lo shock, il piccolo shock di questa trasformazione, sono certo abbia a che fare con il sapore dello zafferano.

(dal rosso immaginario di un ricordo al rosso nascosto dietro una macchia di giallo, in uno spettro che si richiude ndt)

J.B.

 
 

the shape of yellow
dicembre 1998
12 pagine 220x130 mm
vernici

 
 prf1 | prf2 |
 
 credits

J. Berger , J. Christie - I send you this cadmuinm red
Actar - Barcellona