La casa e la memoria

feste


Guell  


 Palazzo Guell
 Finca Guell
 Parco Guell
 Cripta Guell
 Bodega Guell


Gaudì  


 Casa Vicens
 Casa El Capricho
 Casa Calvet
 Casa Bellesguard
 Casa Batlò
 Casa Milà
 Sagrada Familia
 materiali
 forme
 bibliografia


Barcellona  


 istantanee
 monumenti
 Barrio Gotico
 La Rambla
 Le Eixample
 Porto
 El Montjuich
 storia
 feste
 leggende

 

23 aprile

23 aprile

Questa è la storia di San Giorgio, un drago, una rosa ed un paese chiamato Catalogna.

C'era una volta un paese chiamato Catalogna, in cui abitava un valoroso cavaliere che per grazia divina divenne l'eroe di una gesta cavalleresca. Si racconta che la regione era funestata da un terribile mostro feroce che possedeva la facoltà di muoversi per terra, cielo ed acqua e che con il suo sinistro alito bruciava boschi e raccolti. Terrorizzati, gli abitanti decisero allora di cercare di placare la sua ira offrendo il sacrificio, ogni giorno, di un essere umano, e così fecero per molti anni, finche un giorno il fato volle che fosse la figlia del Re colei che doveva essere data in pasto al drago

Molti offrirono di sostituirsi a lei ma il Re non accettò e con il cuore colmo di dolore preparò la gentile principessa ad affrontare il suo destino, ma nel preciso istante in cui stava per essere divorata, apparve un giovane cavaliere in sella ad un cavallo bianco con indosso una lucente armatura dorata.
Era il nobile San Giorgio che accorreva a salvarla.
La battaglia che seguì fu ineguale e selvaggia, ma San Giorgio finì per trionfare e trafiggere con la propria lancia il cuore della bestia. Dal sangue che sgorgò a fiotti dalla ferita bagnando la terra, sbocciarono rose rosse, le più belle rose mai viste, San Giorgio le colse e le offrì alla principessa in segno di amore eterno.

Molti e molti secoli sono passati da allora, ma il drago è ancora tra noi, oggi si chiama incultura, odio, violenza ed è per questo che il ventitré aprile ogni catalano diventa San Giorgio per un giorno e festeggia regalando alla persona amata un libro ed una rosa, come simbolo di amore, bellezza, cultura.

 
   
   
     

23 aprile

 
  credits